Castello Bonoris

Piazza Santa Maria, 36

Fine XIX – Inizio XX secolo

Orari di apertura:
da 2 maggio a tutto il mese di ottobre: sabato: 15-19; domenica: 10-12 e 15-19
(ultimo ingresso 40 minuti prima della chiusura)
ingresso a pagamento con visita guidata.
In altri giorni visite guidate su prenotazione (per minimo 10 persone)

Christina: Xavier ma… questo è un castello? Un vero castello!

Xavier: È uno dei simboli di Montichiari. Il Conte Gaetano Bonoris lo commissionò alla fine del XIX secolo, perché fosse edificato sui ruderi della rocca medievale.

Christina: È una meraviglia di architettura neogotica e domina tutto il centro storico… Bonoris ne fece la propria dimora?

Xavier: Esatto! Volle che fosse circondato da un parco vastissimo e oltre all’aspetto scenografico badò con attenzione che fossero curati tutti i dettagli, sia delle difese all’esterno, sia di materiali, decorazioni e affreschi all’interno.

Christina: Gli arredi d’epoca sono spettacolari! Questo spazio è una scoperta continua…

Xavier: Esatto! Una di queste fu la sorprendente cassaforte segreta del Conte. In un castello non poteva mancare il tesoro!

Christina: Ora il castello appartiene al Comune, non è così?

Xavier: Precisamente, dal 1996. E l’obiettivo è farne un polo di attrazione per eventi e turisti da tutto il mondo.